HOME Menu Magazine Mappe Forum Accedi Classifiche Cerca
All Mountain

Gran Tour della Val d'Ayas

( voti)
11/01/2020 48,77 Km 1 827 mt Redazione 61 8

Spettacolare tour che si svolge all'interno della Val d'Ayas e che non annoierà mai regalandovi sempre qualcosa di nuovo e di diverso:

- la dura ascesa al Colle Palasina (2.661 mt.);

- il passaggio alle Cascate di Mascognaz dopo aver passato l'omonimo alpeggio;

- Champoluc;

- il bucolico alpeggio all'Alpe Metsan;

- e la discesa attraverso le famose gallerie (14) prima, e il taglio sull'1 da fare a tutta, che regala l'ultimo scarico di adrenalina, per rilassarci poi lungo le sponde la Laghetto di Brusson.



Due i versanti toccati: quello a Est che ci vedrà raggiungere la quota massima di giornata al Colle Palasina (2.661 mt.) con non poche fatiche e tratti di portage impegnativo.

Ricompensa le fatiche un panorama davvero unico con numerose cascate e la vista di quattro laghi: Lago della Battaglia, Lago Verde, Lago Pocia e Lago Coliou.

La discesa nella prima parte si presenta trialistica dura (leggi: discesa con bici al fianco) per poi spianare e percorrere una parte dell'intervallivo 105 (anche qui impegnativo - volendo si può scendere a sx e prendere la poderale) per l'Alpe Palù, Prà Sec, Alpe Chavanne, per poi planare in velocità a Mascognaz.

Da qui o si scende sul 14a o si scende sul 14d per Champoluc. Io ho voluto complicarmi di molto la vita e ho scelto il 14d che, a dire il vero, pensavo fosse più ciclabile, invece sarà con bici al fianco per quasi la sua totalità. La scelta di questo sentiero è voluta per il passaggio lungo le due spettacolari Cascate.


Ora si passa sul versante di Ovest: su decisi all'ombra del bosco fino a prendere il 5 poco prima dell'Alpe Nana Inferiore (le gallerie 16 e 15 sono definitivamente chiuse).

Si arriva così (dopo un tratto a spinta) alla bella Alpe Metsan per poi percorrere il suggestivo e famoso Ru Courtod (attenzione ai numerosi pedoni - consiglio di passarci verso il pomeriggio inoltrato).

Si passa per Pian delle Dame fino a raggiungere il Pozzo Piezometrico e fare una discesa tecnica con bici al fianco fino a raggiungere il facile sterrato che conduce all'attraversante delle 14 gallerie (in discesa finalmente): ricordatevi di portare adeguata illuminazione.

La discesa finale sull'1 (divertentissima) è la ciliegina a compimento di un tour davvero molto impegnativo tecnicamente e fisicamente, ma che regala (ai biker più esperti) bellissime emozioni lungo tutto il percorso.



Valutazione

voti Accedi per votare

Altrimetria