HOME Menu Magazine Mappe Forum Accedi Classifiche Cerca
Cross Country

Pragelato - Assietta

( voti)
21/03/2019 40,28 Km 1 493 mt system 396 101

Eccomi in una splendida giornata di luglio pronto a partire da Pragelato: per il giro che ho in mente è la soluzione logistica migliore, qualche chilometro di asfalto in lieve discesa sino a Pourrieres e poi via ad iniziare le danze in salita, destinazione Colle delle Finestre-Cima di Ciantiplagna 

In un batter d'occhio sono al Colle delle Finestre: ritorno sui miei passi per poche centinaia di metri sino al bivio per la strada militare della Ciantiplagna. Se vogliamo la gita vera inizia qua, finalmente l'asfalto lascia il posto ad una strada militare dal fondo erboso piuttosto lento nel primo tratto: la Flash anche qui si comporta egregiamente, nulla da eccepire...

Pian piano i panorami si fanno sempre più interessanti: non ricordavo quanto avvincente fosse questo itinerario, si viaggia sospesi tra due valli e lo sguardo rimane rapito dalla vastità del panorama: e poi che dire di questa strada, ardita opera del genio militare, che risale a volte intagliata nella roccia disegnando sinuosi tornanti dalla pendenza sempre costante... Un vero capolavoro che fortunatamente si è ancora ben conservato!

Senza grossi problemi giungo così nei pressi della Cima Ciantiplagna, cima Coppi della giornata: 2775 metri ben guadagnati!! Ora comincia tutta una serie di saliscendi che mi portano nei pressi del forte del Gran Serin: in discesa inizialmente sono un po' in difficoltà con questo mostro in carbonio, ma presto ci prendo le misure e non posso fare a meno di rilevare quanto precisa sia la Lefty a copiare le asperità del terreno: una forcella veramente fantastica!!

In breve raggiungo il Forte del Gran Serin e quindi il Colle dell'Assietta, dove mi ricongiungo con l'omonima strada provinciale (ricordo che di mercoledì e di sabato è chiusa al traffico, per cui vi consiglio caldamente di percorrerla in queste due giornate se non volete essere asfissiati dai gas di scarico): ancora qualche saliscendi su uno sterrato liscio come il bigliardo ed eccomi al Col Lauson. La ricreazione è finita: stufo del banale sterratone e come da programma non esito ad abbandonare la strada dell'Assietta per provare a scendere a Pragelato sul sentiero GTA.

Il primo tratto, dal Colle al laghetto sottostante, è il più scassato e richiede molta perizia per essere percorso in sella:  una volta raggiunto il piccolo specchio d'acqua comincia un bellissimo sentiero di media difficoltà che ben presto entra nel sottobosco. Non è certamente il terreno ideale per la Flash, eppure anche qui se la cava alla grande: si potrebbe anche osare qualcosa di più ma la tensione e la responsabilità di non danneggiare un mezzo non mio mi inducono a scendere prudentemente. Purtroppo ben presto il bellissimo trail lascia posto ad una strada di servizio per gli alpeggi che si segue per un buon tratto fino alle baite di Grand Puys: da qui fortunatamente si può scendere a Pragelato nuovamente su sentiero, in condizioni di manutenzione scandalose, la rigogliosa vegetazione lo ha quasi completamente nascosto (almeno l'erba ai lati il comune di Pragelato poteva sforzarsi a tagliarla...): con qualche acrobazia si arriva direttamente al centro di Pragelato, dove a malincuore stacco i piedi dai pedali di questa fantastica bike....

Valutazione

voti Accedi per votare

Altrimetria